Tunic & Tatoo : dipingiamo su tessuto !

Rieccomi ! Non scrivo da qualche giorno ma ero occupata a farmi una padella di affari miei, allora, oggi di cosa trattiamo? ah sì, del disegno su tessuto, o meglio…di un idea per trovare spunti decorativi particolari e intraprendere la pittura su tessuto, con suggerimenti e consigli vari.

Partiamo da questo costume, che ho realizzato per un giocatore di ruolo dal vivo, il quale ha ordinato una tunica inquartata bicolore con due motivi decorativi dipinti sul petto e sulla coscia.

Immagine

Soggetto scelto: I TESCHI ! (che si sa, non mi piacciono…no no, non ne faccio mai….hahaah!)

primo tips utile: fate una buona RICERCA IMMAGINI spesso non teniamo in considerazione quella che è una fonte di inestimabili valori decorativi, la nostra pelle ! Ohmioddio ! SI, BRAVI QUELLO…I TATUAGGI !

Immagine

Ovvio che il soggetto dipende sempre da cosa dovete fare, diciamo che questo, scelto dal committente, ben si adatta ad un costume fantasy.

La ricerca prima di iniziare la fase creativa pratica è essenziale per qualsiasi cosa, che facciate ricamo, decoupage, polymer clay, o altre millemila tecniche creative, la prima cosa da fare è

  • delineare l’idea cercando spunti, fonti iconografiche, immagini utili al processo creativo

Provate, oltre ai canali classici a fare uan ricerca nel contesto dei tatuaggi, ce ne sono di tantissimi generi e ispirano parecchio.

  • inquadrare il soggetto, schizzare delle bozze, dimensionando… a seconda di DOVE dovete piazzareil disegno!

Immagine

Il passo successivo, riportare le tracce, ovvero i contornisenza ombreggiatura, sul tessuto, utilizzano della crta copiativa che, nel nostro caso, va acquistata bianca o gialla (dato che agiremo su un tessuto scuro!) io uso questa:

Immagine

  • una volta ottenuto il disegno sul tessuto, si procede a dipingere !
  • TIPS SULLE TECNICHE: quì entriamo nel contesto dei gusti personali, ovvero, a seconda di ciò che dovete produrre potrete fare qualcosa di piu schematico o figurativo, a tinte piatte o sfumate, l’importante è decidere PRIMA come volete elaborareil tutto e procurare gli attrezzi idonei (nel caso, diversi pennelli, tondi e piatti, e anche alcuni sottili).

Immagine

In questo caso avendo un fondo già scuro ma non nero , l’ho usato come colore “Intermedio” tra nero e bianco, l’effetto è decorativo e vagamente spettrale al tempo stesso.

La marca di colori che prediligo usare è della linea Esprimo della Ferrario, nella modalità opaca, sono coprenti e si sfumano alla perfezione, come se si dipingesse su carta o tela.

Immagine

  • TIPS PER LA SCELTA DI TESSUTI DA DIPINGERE: In genere vanno bene tutti i tessuti RASATI ossia…diciamolo, poetet dipingere dovecavolo volete ma va da se che una superfice “pelosa” ed elastica.. non aggrappa il colore e questo poi verrà via alla prima occasione, più un tessuto è “Piatto” e fermo, e più il colore si aggrappa e resiste nel tempo, allo sfregamento e ai lavaggi.
  • ci piacciono: tela di cotone, raso e rasatello di cotone, seta, lino molto battuto, viscosa un po robusta, e in generale tutti i tessuti che hanno una superficie piatta e non elastica.
  • posizionate un foglio di cartoncino SOTTO al tessuto e all’area da dipingere, se il tessuto è sottile potrebbe passare dall’altra parte e macchiare.
  • lasciate asciugare almeno 12 se non 24 ore per sicurezza e per fissare, ripassate con il FERRO DA STIRO ma NON DIRETTAMENTE SUL DISEGNO, o lo mettete al contrario, oppure posizionate tra ferro e disegno un fazzoletto da naso o un semplice pezzo di tela di cotone.

Immagine

A questo punto che dire…non è che di una tunica con un teschio tamarro e zabadauro si necessiti ogni giorno, ma per dipingere su tessuto ci può essere comuqnue un motivo..una tovaglia? una tenda? un cuscino? Buon divertimento ! 🙂

Annunci